Santa Santecchia 2017 – La Peste Nera

leggenda di Santa Santecchia 2017

Come ogni anno, la Leggenda di Santa Santecchia, la strega di Gioi, si ripete! Nella scorsa edizione 2016, di questa manifestazione che reitera la leggenda della bella strega di Gioi, lo splendido paese arroccato su una collina cilentana, il soggetto era la caccia alla strega con una percorso fatto di trabocchetti e scene horror mozzafiato.

Nell’edizione 2017, gli organizzatori di questo gioco di ruolo a squadre a sfondo horror, hanno superato ogni aspettativa, creando una trama avvincente e ancora più intricata rispetto all’anno precedente.

santa santecchia 2017

Il gioco, infatti, per questo 2017, è ambientato negli anni della peste, quando l’orrore dell’epidemia si mescola con il terrore delle janare, le streghe del cilento.

la peste nera

La Peste Nera!

Peste nera (o grande morte oppure morte nera) è il termine con il quale ci si riferisce normalmente all’epidemia di peste che imperversò in tutta Europa tra il 1347 e il 1352 uccidendo almeno un terzo della popolazione del continente. Epidemie identiche scoppiarono contemporaneamente in Asia e nel Vicino Oriente, il che fa supporre che l’epidemia europea fosse parte di una più ampia pandemia.

Questa la mappa della diffusione della Peste Nera in Europa nel 1347.

 

mappa della peste nera

E la Peste Nera, causata principalmente dai ratti, ci riporta alla memoria scenari apocalittici, quando i monatti giravano di casa in casa per raccogliere i cadaveri da ammassare fuori dalla città.

I monatti

monatti

 

 

Un monatto era un addetto pubblico che nei periodi di epidemia pestilenziale era incaricato dai comuni di trasportare nei lazzaretti i malati o i cadaveri. Di solito, i monatti erano persone condannate a morte, carcerati, o persone guarite dal morbo e così immuni da esso.

Il termine indicava inizialmente, nel Settentrione italiano, il becchino,  e ne parla diffusamente Alessandro Manzoni ne “I promessi sposi” (cap. XXXII e seguenti), nella descrizione della peste di Milano del 1630. Su quale sia l’origine di questo termine i linguisti hanno a lungo discusso: qualcuno vi ha visto un derivato dal tedesco monatlich, cioè ‘mensile’, in riferimento allo stipendio che questi affossatori percepivano.

Altri – e sembra l’ipotesi più accreditata – pensano che sia un’alterazione di monaco. Il suffisso lombardo -att è proprio dei nomi di mestiere, e dal primo significato di ‘sagrestano’ sarebbe stato volto a significare ‘becchino’, per poi giungere al monatto che conosciamo oggi.

(Fonte – www.unaparolaalgiorno.it)

santa santecchia 2016

Un’immagine di Santa Santecchia 2016

La sfida, per Santa Santecchia 2017, inizia con la cena in perfetto stile horror, dove vengono presentati i piatti e i prodotti della tradizione culinaria gioiese.

Di seguito, i partecipanti entrano nel vivo dell’evento che quest’anno è dedicato appunto, alla Peste Nera. Dovranno risolvere gli enigmi eludendo la sorveglianza dei demoni alleati di Santecchia, la strega gioese. Solo così potranno sconfiggerla.

Chi riuscirà a salvarsi risolvendo l’enigma?

Gianluca Capozzoli, uno dei fondatori dell’associazione Off Limits, organizzatrice dell’evento, ci spiega come si svolgerà il gioco.

“Rinchiuso al buio, con i propri compagni di squadra, il concorrente dovrà percorrere l’antico e oscuro Convento, da dove la Janara ha lanciato l’Anatema. La peste imperversa su Gioi, il morbo si diffonde attraverso gli appestati. Per evitarli non avrà altra scelta che affrontare l’incubo. In cambio della vita eterna vagherà tra bui e spettrali spazi, alla ricerca degli indizi che risolvono gli enigmi. Lo condurranno alle chiavi per aprire i magici sigilli che imprigionano il corpo della Janara. Solo così potrà, con i tuoi compagni di avventura, liberare la strega e ricevere in premio la vita eterna.”

Oltre agli organizzatori, che sono tutti componenti dell’associazione Off Limits, partecipa attivamente alla realizzazione dell’evento, anche la popolazione di Gioi. I costumi, il trucco dei partecipanti, l’accurata scenografia e ambientazione dei luoghi suggestivi nei quali si svolgerà l’evento, fanno dell’Anatema di Santa Santecchia  2017 una manifestazione da non perdere.

santa santecchia 2017

santasantecchia 2017

E così, i cacciatori di streghe di Gioi Cilento, quest’anno dovranno catturare e rendere inoffensiva la Strega Santa Santecchia, lottando, oltre che con i trabocchetti e le insidie nascoste nel buio del Convento di San Francesco, anche con la temibile Peste Nera, di cui si ha memoria nell’oscuro medioevo quando tutto era morte e disperazione e quando le streghe venivano bruciate sul rogo.

Ed ecco l’atmosfera da brivido che i partecipanti vivranno!

Non potete mancare!!!

Informazioni sull’evento:

Si accede su prenotazione.
Chiamare:
– Gianluca: 333 66 20 619
– Davide: 338 226 2863

info: santasantecchia@wmwp.it

Il gioco di ruolo è a squadre. La premiazione è i base al punteggio effettuato.

Programma della Serata:

  • Accoglienza dalle ore 19.30 presso Divino Yoi, Piazza Andrea Maio 84056 Gioi (SA)
  • Cena Horror presso Palazzo Salati a cura del gruppo La Verità in via Roma (Gioi) (SA)
  • Disco party a tema e premiazioni presso B&B Delizie tra i Campanili, via Mazzini 14 (Gioi) (SA)

E allora…che aspettate? 🙂

Vi divertirete…da paura!!!