Secondo gli ultimi dati che ci giungono dal panorama occupazione, pare che si stia delineando un concetto rivoluzionario: nel mondo del lavoro ciò che sta facendo la differenza è la forza delle idee e la capacità di condividerle.
Per Karl Albrecht autore di Intelligenza Sociale ( Macro Edizioni), le componenti di un buon quoziente di intelligenza sociale, sono cinque.
Con le iniziali di ciascuna qualità, ha creato un modello che chiama SPACE.
Sviluppiamo le 5 doti, così:

S come SITUAZIONE, è la capacità di comprendere il contesto in cui viviamo. Questo soggetto si allena in ogni situazione,al bar, in treno,per strada.Studia le persone per individuare il capo di un gruppo o il tipo di rapporto in essere tra i componenti.

P come PRESENZA come ci presentiamo? come ci vestiamo? che atteggiamento abbiamo? Allenate questa dote chiedendovi cosa vorreste che gli amici dicessero di voi.

A come AUTENTICITA’,un’ottima capacità di relazione è propria di chi sa essere se stesso. Riflettete sui vostri valori e confrontateli con i vostri comportamenti abituali.

C come CHIAREZZA ,è la capacità di esprimersi bene a parole. Per poterlo fare occorre ordine mentale. Arricchite questa dote inserendo nelle vostre conversazioni metafore, esempi per rendere più chiaro ciò che dite.

E come EMPATIA ,è la capacità di entrare in relazione con l’altro.Ascolto attivo e feedback all’interlocutore. Osservatevi nei rapporti con gli altri e migliorate la comunicazione con questi strumenti.

In tutto questo i Social Network sono delle ottime palestre.

Coltivate i contatti in modo etico, corretto e onesto.La cosa importante è stabilire rapporti siano essi personali o professionali, all’insegna della chiarezza e della collaborazione.Fate crescere queste relazioni , inviando contributi, informazioni e non limitatevi all’uso del web.
Saranno queste connection a fare la differenza.