“L’uomo diventa vecchio, quando i rimpianti
prendono il posto dei Sogni”.
John Barrymore

Il famoso attore drammatico americano,nato a Philadelphia in Pennsylvania, con questo aforisma, ha cristallizzato un pensiero che lo ha contraddistinto per tutta la vita.

La sua esistenza infatti, è stata costellata da passioni, colpi di scena ed eccessi di ogni tipo. Ma, senza scendere negli eccessi, se rivolgiamo questa riflessione a noi stessi, come valutiamo il nostro vivere di oggi?

Una domanda simile, obbliga a riflettere. Come evitare il rimpianto? Il rimpianto è una possibilità mancata. Una rinuncia a priori di qualcosa che si è affacciato alla nostra coscienza.

Può essere una frase non detta, un gesto non fatto, una scelta non ratificata. Il rimpianto è lo spauracchio di una vita non vissuta pienamente.

Come ridurre al minimo allora,la possibilità che questo triste sentimento entri nella nostra vita?
Possiamo farlo, dando sempre più spazio e possibilità ai sogni, di nascere, crescere e riempire la nostra esistenza.

Tutto quello sul quale fantastichiamo può essere realizzato, in piccola parte o totalmente. Sta a noi crederci, renderlo possibile.

Sta a noi alimentare la nostra personale “fabbrica dei Sogni”. E senza aspirare alla perfezione, possiamo senz’altro affermare che il buon John Barrymore ci ha lasciato un buon monito. Usiamo l’ombra del rimpianto per illuminare i nostri sogni, quelli già formati e quelli che ancora si devono manifestare.
Rendiamo immortali nostri sogni…realizzandoli.