migliorare le performance in BorsaInvestire in Borsa e ottenere buone performance

Come possiamo migliorare le performance degli investimenti in Borsa e aumentare i profitti? Se scorriamo i titoli delle testate giornalistiche che scrivono di economia, in questi giorni potremmo vedere: “Al varo il fondo Esm: Fitch designa rating AAA” e poi: “Borse asiatiche preoccupate per l’Eurozona” e ancora: “Banca Mondiale taglia le stime di crescita cinese e asiatica.”

Ovviamente, la situazione economica non è delle più rosee ma, nonostante tutto, chi conosce bene i mercati sa che può comunque concludere delle transazioni di entità ragguardevole. Il trader esperto conosce bene il modo per operare sui mercati e sfruttare sia l’onda al rialzo che quella al ribasso.

Il piccolo investitore, invece, cioè colui che si affaccia per la prima volta alla finestra del mondo borsistico, deve usare molta attenzione già nei suoi primi passi di novello trader. Inutile negarlo: bisogna prima di tutto avere una buona preparazione sulle regole di base: analisi tecnica, analisi fondamentale, influenza delle variabili economiche sui mercati.

Avvicinarsi ai mercati finanziari, senza preparazione, può essere considerato un grave rischio, tanto varrebbe giocare alla roulette. Specialmente alle prime battute, nel momento in cui si comincia a muovere i primi passi nel trading, è buona norma utilizzare tutta la razionalità e coerenza di cui disponiamo. Le oscillazioni dei mercati mettono a dura prova i nervi dell’investitore, testano la sua forza d’animo e la determinazione nella scelta del trade da aprire o chiudere.

L’argomento dell’ebook “Investire con le Leggi di Gann” tratta, appunto, delle strategie che il grande trader  William Delbert Gann utilizzava per tenere sotto controllo le proprie emozioni nel momento in cui investiva sui mercati e doveva gestirne i flussi. Quando ci apprestiamo a mettere in azione un trade, esaminiamo la nostra mente e vediamo quali pensieri sono dominanti. Dobbiamo accertarci se vi è la paura di una perdita (significa vivere nel passato) o se vi sono aspettative molto alte di profitto (significa vivere l’operazione con una proiezione nel futuro, in ansia).

Dobbiamo ricordare che l’unico pensiero autorizzato ad essere attivo nella nostra mente è “ora”, il momento presente. Bisogna vincere la paura del passato o le aspettative sul futuro in quanto non sono reali, nella Borsa come nella Vita. Solo la posizione che stiamo aprendo o chiudendo e il presente, possono considerarsi “reali”. Questo è l’insegnamento della Regola n° 23 di Gann.

Per approfondimenti, vi consiglio questo testo : “Mastergann, Angoli, timer e trading system di Gann applicati alla Borsa Italiana

Vi invito, poi, a visitare il sito di analisi tecnica con le teorie di Gann dove troverete contenuti molto interessanti.

E allora… con l’augurio di veder crescere i vostri profitti e migliorare le vostre performance, Buon Approfondimento e Buon Trading!